Gadget di Natale per la tua palestra: tattica o strategia di marketing? - La Palestra

Scarica gratis il numero 96

Gestione

Gadget di Natale per la tua palestra: tattica o strategia di marketing?

Se volete migliorare le performance del centro fitness, anche in questo momento, è importante che leghiate il vostro brand all’esperienza dei clienti.

Da sempre i centri fitness acquistano gadget natalizi o articoli tessili personalizzati, come teli panca, maglie, borsoni e tanti altri articoli, per promuovere nuove iscrizioni, la fidelizzazione o rafforzare il senso di appartenenza al Club. Questo avviene specialmente a Natale e durante gli eventi da calendario relativi al mondo fitness. Ma qual è oggi, rispetto ai gadget, la differenza tra tattica e strategia di marketing?

Il grande problema delle palestre è capire se quello che comunemente chiamiamo Gadget è, oppure no, una leva di marketing, soprattutto a Natale. Il cliente dei fitness club è al centro di un’esperienza tecnica, sensoriale, di sicurezza e relazionale, le cui parti sono tutte importanti in misura diversa per ogni persona e incidono sulla frequentazione assidua, sulla permanenza media nel club ma anche sul livello di abbandono o di presentazione nuovi potenziali clienti. Lo scopo principale di ogni cliente, in un centro fitness, cambia da persona a persona, per cui l’uso di gadget non può essere casuale ma deve rispondere a 4 aree di interesse, studiate negli ultimi 20 anni: Sicurezza, Comfort, Fashion e Socialità.

Tattica

La situazione più frequente in cui molti di voi si saranno trovati è che il vostro cliente in palestra si aspetti una coccola per avervi scelto ancora dopo questo stop, perché è Natale o semplicemente vi rendete conto che sta arrivando la riapertura e allora optate, a volte tardi, per un gadget, di solito di basso prezzo e tematico, pur non avendo destinato in precedenza alcun budget. Qual è il valore in euro che dovremmo dare a questa strategia di pensiero? Zero. Il ritorno che deriva da questa attività è assolutamente casuale. In questo caso, in base al prezzo e all’articolo di basso costo solleciterete solo una parte dei clienti e non cambierà nulla per la loro esperienza fitness.

Strategia

Un esempio di situazione strategica è invece quella in cui il gestore di palestra programma almeno tre momenti importanti di vita annuale del proprio cliente.

  • L’ingresso come cliente è il primo momento, magari con un Kit Ingresso, che lascia al nuovo abbonato un profumo importante dell’esperienza che sta per vivere.
  • Uno o più eventi importanti durante il percorso, o magari atteso e desiderato come il Natale, la festa della donna, il compleanno etc.
  • Il lancio delle nuove release o eventi fitness tematici.

Questo crescendo di esperienze legato al brand del club attraverso t-shirt, telo panca, borraccia termica o borsone e tanto altro, conforterà il cliente nella propria scelta del club e delle persone.

In questo momento così incerto, molti di voi sono bloccati in un limbo, e si chiedono se e quando torneranno i clienti. Abbiamo tutti forti dubbi per ovvie ragioni e quindi molti di voi sono ritornati alla tattica precedente con il rischio più grande di perdere di vista l’aspetto emozionale, presi dal vortice dell’incertezza: questo può essere un errore fatale a lungo termine e soprattutto uno spreco di denaro. La soluzione migliore è rivedere passo dopo passo la strategia che avevate pre-Covid 19 e valutare se i Kit rispondono al rapporto valore/esperienza che avevate previsto.

Parnership con professionisti

Così come siete ben coscienti che chi vuole fare attività fitness deve necessariamente affidarsi ad esperti, lo stesso si può dire quando si vuole sfruttare la leva dei gadget per la fidelizzazione di un cliente: bisogna affidarsi a professionisti. Un professionista, come Imago, vi consente di avere un listino dedicato tutto l’anno, promo dedicate, progetti di consegna con disponibilità di deposito dei vostri acquisti nei nostri magazzini con consegna cadenzata, articoli riservati con esclusive di zona sui modelli, colori e tessuti. Un partner è in grado di offrirvi un’esperienza completa, conoscendo bene molte delle domande che un Centro Fitness si pone e sviluppando assieme a voi strategie a medio termine anche in questa delicata situazione.

Luca Carillo
Classe 1974, fonda Imago nel 2001, la cui Mission è quella di condurre il potenziale cliente a realizzare la propria strategia di marketing attraverso il merchandising tessile, individuando le unicità che esprime nel suo contesto di riferimento
e rappresentandone i punti forti della
sua identità.

www.imago.it

Iscriviti alla newsletter