International Standards Meeting 2022 - Andare avanti insieme attraverso standard professionali - La Palestra

Scarica gratis il numero 103

Fitness

International Standards Meeting 2022 – Andare avanti insieme attraverso standard professionali

EuropeActive ha ospitato il 13° International Standards Meeting (ISM) annuale il 3 e 4 novembre a Praga, presso l’Hermitage Hotel. Con oltre 120 partecipanti, l’evento di riferimento europeo per fornitori di formazione, datori di lavoro, professionisti e altri soggetti chiave coinvolti nella formazione e nell’istruzione, ha esplorato argomenti chiave per rendere più competente e migliorare ulteriormente il nostro settore attraverso standard professionali.

L’ISM è iniziato con il presidente dell’Agenzia sportiva nazionale ceca Filip Neusser, il membro della Camera dei deputati del Parlamento della Repubblica ceca, Michaela Šebelová, e il presidente di EuropeActive David Stalker che hanno dato il benvenuto ai partecipanti a Praga e hanno fornito una breve panoramica sullo sviluppo del settore del fitness nella Repubblica Ceca. Il direttore del Comitato per gli standard professionali (PSC), Julian Berriman, ha quindi fornito una panoramica del lavoro del dipartimento dei servizi educativi di EuropeActive e del PSC: “Questo 13° ISM è l’occasione perfetta per aggiornare e coinvolgere attivamente i delegati del lavoro in corso nel programma educativo di EuropeActive Standards Committee e Professional Standards Committee, nella revisione dei ruoli occupazionali fondamentali all’interno del settore del fitness e dell’attività fisica, dai personal trainer agli insegnanti di Pilates. Questo lavoro è essenziale per la continua formazione professionale della forza lavoro del settore”.

Giorno 1: Fidelizzazione dei clienti, digitalizzazione di salute e fitness e sviluppo degli standard verso il 2025

Le sessioni sono iniziate con il relatore principale Dr. Paul Bedford, “The Retention Guru”, che ha parlato delle competenze di cui i formatori hanno bisogno per supportare la fidelizzazione dei clienti. Ha descritto come i fornitori di formazione possono insegnare al meglio queste abilità ai loro studenti per garantire che i professionisti del fitness siano pronti a comunicare con successo con i clienti online e di persona quando entrano nel mercato del lavoro. Sulla formazione offerta ai personal trainer dagli operatori per garantire che aggiungano valore, ha affermato: “Dobbiamo passare dalla conformità alla competenza. La differenza tra competenza e conformità è che la conformità è solo spuntare le caselle ma non dà alle persone la competenza devono essere bravi in ​​quello che fanno”. Garantire che i formatori aggiungano valore a un operatore richiede impegno e guida.

In seguito alla sua presentazione, una sessione di conoscenza reciproca ha consentito ai partecipanti di discutere i principali argomenti di Mr. Bedford in piccoli gruppi, nonché l’importanza dell’interazione tra personale e membro per aumentare la fiducia e la competenza dei membri riducendo l’ansia.

Le sessioni pomeridiane sono iniziate con Jana Havrdová che ha presentato lo stato del settore del fitness nella Repubblica Ceca. Ha delineato le attività della Camera ceca del fitness e di altri importanti attori nell’ambiente del fitness ceco nella promozione di uno stile di vita attivo e di un regolare esercizio fisico, come parte necessaria dell’assistenza sanitaria personale e delle soluzioni di assistenza sanitaria pubblica.

Il panel principale dell’ISM è stato moderato da Rosita Kastro dell’Athletic House Academy e comprendeva i relatori Graham Melstrand (American Council on Exercise), Ari Langinkoski (Nordic Health Academy), Prentiss Rhodes (National Academy of Sports Medicine) e la dott.ssa Simona Pajaujiene (Lituanian Sport University) per discutere la cultura in via di sviluppo del coaching sanitario e del cambiamento comportamentale e il suo potenziale per abbattere le barriere con il settore sanitario. Sull’importanza degli allenatori di salute e benessere, Graham Melstrand ha sottolineato che “quando le persone vanno dal medico, viene detto loro di fare più esercizio fisico, mangiare meglio, ma lo sanno già. Ciò di cui hanno bisogno è leadership e competenza”.

“8/10 dei miei clienti non hanno bisogno di un personal trainer: hanno bisogno di qualcuno con cui parlare per schiarirsi le idee sullo stile di vita. Sembra che prescriviamo solo esercizi per combattere le malattie non trasmissibili, ma per un buono stile di vita hai bisogno di più di questo. Hai bisogno lifestyle coach” ha commentato Ari Langinkoski. “Abbiamo creato ottimi standard con EuropeActive come il promotore di uno stile di vita sano (livello 2) e il feedback di PT è stato positivo in quanto mancava qualcosa”, ha affermato la dott.ssa Simona Pajaujiene.

A guidare con una presentazione su come la tecnologia digitale può migliorare la professionalità del fitness e della salute è stato Silvano Zanuso di Technogym. Ha portato all’attenzione del pubblico l’importanza dell’alfabetizzazione digitale, l’uso dei “big data” e l’adozione di un approccio equilibrato per una transizione digitale di successo. Sui vantaggi dei fitness tracker e delle applicazioni, ha sottolineato la “correlazione tra connettività e livello di attività fisica e aderenza ad essa”.

Dopo la presentazione di Zanuso, Cliff Collins, consulente di EuropeActive, ha spiegato che ogni fitness club in Europa dovrà presto lavorare per soddisfare i requisiti di gestione operativa della norma EN 17229, parti 1 e 2. Ciò influenzerà ora i fitness trainer e chi lavora nei loro club. La conformità può essere valutata attraverso il nuovo schema noto come FITcert.

La dott.ssa Anna Szumilevicz, vicedirettore del comitato per gli standard professionali di EuropeActive, ha quindi avviato una discussione interattiva con il pubblico sullo sviluppo degli standard dalle occupazioni principali ai nuovi ruoli professionali emergenti. La giornata si è conclusa con l’annuncio di un nuovissimo evento EuropeActive per il 2023, il Summit Exercise For Health, il 22 e 23 novembre 2022 a Madrid, in Spagna.

Giorno 2: Stato della forza lavoro, valore di EREPS e strategia di EuropeActive verso il 2025

L’ISM Day 2 è iniziato con Espen Arntzen (Academy for Personal Training) che ha fornito una panoramica degli attuali sforzi in Norvegia per continuare ad elevare gli standard di professionalità nel settore del fitness, garantendo al contempo che i datori di lavoro forniscano le opportunità e i premi per meritare investimenti in qualifiche e apprendimento continuo. La sessione è stata completata da Lara Pablos-Martínez (GO fit) che ha presentato un case study sul modello di intervento innovativo sviluppato dal GO fit LAB. Questo modello è completamente basato su prove e aggiornato dalla scienza e include un programma educativo sviluppato per migliorare le competenze della forza lavoro GO fit.

George Xiros di Studio One è stato al centro della scena per annunciare i prossimi piani per una Summer School EREPS che si terrà nel 2023 in combinazione con i primi EREPS Awards che riconosceranno i membri EREPS per i loro eccezionali risultati come personal trainer, istruttori di fitness di gruppo e innovatori nel Settore fitness e attività fisica. Ha anche esaminato i vantaggi esistenti di EREPS e ha discusso con i partecipanti su come questi vantaggi possono essere comunicati al settore in generale: “Questa è una nuova era e dobbiamo fare le cose in un modo diverso – dobbiamo essere in movimento” ha detto, sottolineando l’importanza del cambiamento e dell’innovazione per migliorare la crescita e la fidelizzazione.

La dottoranda di ricerca Ana Myriam Lavín-Pérez ha esplorato il ruolo dei fitness club e dei centri ricreativi a sostegno delle persone che affrontano gravi problemi di salute in ambienti non clinici. Ha introdotto la sua sperimentazione clinica di dottorato che integra soluzioni tecnologiche e supporto online per i sopravvissuti al cancro.

Le sessioni si sono concluse con il direttore esecutivo di EuropeActive, Andreas Paulsen, che ha presentato “Moving Forward Together”, la strategia di EuropeActive verso il 2025 per realizzare la visione per il futuro delineata nei quattro pilastri del manifesto settoriale di Horizon 2025, vale a dire salute, digitale, comunità e standard. Ha inoltre posto l’accento sul ruolo essenziale che gli standard e il dipartimento dei servizi educativi svolgeranno nell’attuazione della strategia.

Il direttore del comitato per gli standard professionali Julian Berriman ha concluso il 13° incontro internazionale sugli standard ringraziando i partecipanti e ribadendo l’importanza degli standard: “Questo è un momento di grande cambiamento nel nostro settore e questo si è riflesso all’ISM di quest’anno. L’impegno per la salute e la transizione digitale continueranno a plasmare i ruoli occupazionali all’interno del nostro settore e dobbiamo essere pronti per le sfide e le opportunità che ciò presenta. Il contributo dei partecipanti all’ISM è stato estremamente rilevante in questo senso”.

Tags: 

ISM22

International Standards Meeting

International Standards Meeting 2022

Fonte

https://www.europeactive.eu/news/international-standards-meeting-2022-moving-forward-together-through-professional-standards

Iscriviti alla newsletter