GDPR Archivi - La Palestra

Scarica gratis il numero 84

GDPR: Ecco le novità per le palestre

Il nuovo Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla protezione dei dati personali riguarda anche il mondo delle palestre: come mettersi in regola ed essere certi di non incappare in sanzioni?

Il 25 maggio 2018 ha trovato piena applicazione in tutti i paesi dell’Unione Europea il Nuovo Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla protezione dei dati personali (GDPR – General Data Protection Regulation), che ha introdotto importanti novità in materia, con l’obiettivo di elevare il livello di protezione dei dati, rafforzare la fiducia dei cittadini e sostenere la crescita dell’economia digitale.

Che cos’è un dato personale?
Un dato personale è qualunque informazione riconducibile a un individuo. Ad esempio, sono dati personali il nome e cognome di una persona e tutti i suoi dati anagrafici, l’indirizzo e-mail, il numero di telefono, ma anche una fotografia, i suoi dati biometrici (es. l’impronta digitale o le caratteristiche della sua firma autografa), il suono della sua voce, le sue abitudini alimentari. Alcune categorie di dati (come quelli relativi ai dati genetici, allo stato di salute, all’orientamento sessuale o all’appartenenza a partiti
e sindacati) sono considerati sensibili e richiedono misure aggiuntive di protezione in base alla normativa.

Quali sono le sanzioni per non essersi adeguati?

I costi della violazione delle norme possono essere elevati, si può arrivare a sanzioni fino a 20 milioni di euro oppure al 4% del fatturato annuo precedente, se superiore. Le autorità locali per la protezione dei dati controllano la conformità. Il lavoro è svolto a livello dell’Unione europea.

Continua a leggere

Il GDPR si applica anche al centro sportivo: come mettersi in regola

Il 24 maggio 2016 è entrato in vigore il Nuovo Regolamento Europeo (o General Data Protecion Regulation, GDPR) applicato in tutti i Paesi UE dal 25 maggio 2018
Sono importantissime le novità introdotte dal GDPR per cittadini e imprese, con l’obiettivo dichiarato di elevare il livello di protezione dei dati, rafforzare la fiducia dei cittadini e sostenere la crescita dell’economia digitale.

Continua a leggere

Iscriviti alla newsletter