Il Metaverso del Wellness - La Palestra

Scarica gratis il numero 102

Dossier

Il Metaverso del Wellness

Non abbiamo fatto in tempo a dire “Business Model Ibrido” che il Wellness è già sbarcato nel Metaverso!

349 Euro

È questo l’investimento medio per immergersi al meglio nel Metaverso acquistando un paio di visori Oculus Quest. www.oculus.com/compare/
Ovviamente parliamo di investimento lato utente, mentre invece per le aziende il conto è molto più salato ma questa Realtà Virtuale 10.0, al momento, sta catalizzando l’attenzione di tutto il mondo. La casa d’aste Sotheby’s ha già messo all’asta una mega villa digitale, il centrocampista azzurro Veratti ha acquistato un delle 25 isole digitali in vendita su The Sandbox (uno dei “mondi” già presenti sul Metaverso), Nike e Adidas hanno già lanciato sul metaverso collezioni esclusive dei loro prodotti, certificati tramite tecnologia NFT ed acquistabili con le cryptovalute che sono andati subito sold-out, e come tante altre grandi aziende stanno investendo svariati milioni per presidiare fin da subito questo nuovo spazio. www.adidas.it/metaverse
Al netto dei termini più o meno comprensibili, questa mobilitazione generale conferma una certezza: il Metaverso non è un’ipotesi, sta già accadendo, quindi è necessario cercare di comprenderne, anche solo a livello base, alcune dinamiche.

Metaverso: dal film alla realtà

In realtà il modo più veloce è guardare qualche film “futuristico”, il più citato in questo caso è Ready Player One. In ogni caso possiamo estremamente semplificare la situazione in questo modo: il Metaverso non è solo un nuovo spazio digitale su Internet, ma è un nuovo modo di interpretare “Internet” dove la nostra identità digitale (avatar) potrà muoversi tra informazioni, prodotti, servizi ed esperienze. Questa nostra identità potrà essere arricchita e personalizzata acquistando (con le cryptovalute) oggetti digitali.
Fino a ieri però un oggetto digitale non aveva una sua unicità (quindi un suo valore economico o di esclusività). Oggi invece grazie alla tecnologia NFT (Non Fungible Token: certificato insostituibile, certificato unico) ad ogni specifico oggetto viene attribuito un certificato di proprietà ed autenticità. In altre parole, quando nel Metaverso acquisterete un paio di Nike edizione limitata per abbellire il vostro avatar, queste saranno un NFT, quindi potete stare tranquilli che nessun altro potrà averle… a meno che non siate voi a vendergliele.

Non è fantascienza, siamo già tutti nel Metaverso

Fantascienza o cose “inutili” ? Tutt’altro, siamo già identificati digitalmente in molti modi: la spunta blu su instagram, le recensioni su tripadvisor, le “armi” su Fortnite, etc. Tornando a Nike tutto questo è già realtà su NIKELAND, il mondo che Nike ha creato su ROBLOX (uno dei tanti mondi del Metaverso come The Sandbox). Ed anche nel settore Wellness… non abbiamo fatto in tempo a dire “Business Model Ibrido” che siamo già nel Metaverso!
È sempre il Global Wellness Institute infatti che definisce “l’ascesa del Wellness Metaverse” come un qualcosa di inevitabile. D’altronde l’attenzione al wellness in tutte le sue forme, dal fitness alla meditazione, dalla salute al corporate wellbeing, sarà sicuramente un grande stimolo ad utilizzare le tantissime opportunità di questo spazio multicanale e plurisensoriale.
Di nuovo, sembra fantascienza? Assolutamente no! Probabilmente distratti dal covid non ce ne stiamo rendendo conto ma anche nel Fitness e nell’attività fisica le applicazioni possono essere tantissime, ed è lo stesso Mark Zuckerberg ad esserne protagonista in questo video che vi consiglio di vedere https://youtu.be/hlniOe5uQ3Q

Il gaming è la porta d’ingresso del Fitness

Ora il passaggio fondamentale da tener presente è che la prima grande applicazione per il Metaverso è attualmente il gaming, ed il fitness sta sempre più andando verso il gaming con le sfide multiutente e molte altre funzionalità. Lo sa bene Peloton e tutte le altre aziende che hanno convertito il “movimento” ed il consumo calorico nell’unità di misura per arrivare primi in questi “giochi sportivi”.
Il crescente interesse per il metaverso e le esperienze digitali immersive, infatti, ha spinto il marchio di fitness di gruppo, Les Mills, a debuttare con il suo primo allenamento virtuale nell’ambiente di gioco. Grazie all’importante collaborazione con Odders Labs (società spagnola specializzata in realtà virtuale) l’iconico allenamento BODYCOMBAT è stato riadattato nel Metaverso trasformandolo in un Virtual Gaming-Training immersivo, fruibile tramite gli Oculus Quest. In questa Meta-Versione “zero noia” di BODYCOMBAT è possibile allenarsi combattendo in ambientazioni pazzesche, dal deserto intergalattico su Marte, alla tundra innevata oppure nell’antica Roma; sfidare altri utenti, allenarsi con il coach, vincere battaglie, guadagnare punti e riconoscimenti per salire in graduatoria. Questa innovazione è utile anche per scoprire questo programma e ritrovarlo in versione “Live” nelle palestre che propongono BODYCOMBAT.
Da Les Mills commentano con entusiasmo queste nuove opportunità: ”la convergenza culturale tra fitness e gioco sta anche aprendo la strada a collaborazioni entusiasmanti e prodotti innovativi. BODYCOMBAT è stato scelto per primo data la sua identità distintiva per il nostro marchio. Cerchiamo sempre modi per evolvere i nostri allenamenti, per far innamorare più persone del fitness e l’app Bodycombat VR sembra un’innovazione molto tempestiva ora che il metaverso è iniziato a decollare. Il bello dell’app Bodycombat VR è che possiamo personalizzare gli allenamenti per tutti i livelli di forma fisica e accompagnare le persone durante gli allenamenti in modo sicuro e progressivo. La nostra missione è creare un pianeta più in forma e speriamo che il lancio del programma BODYCOMBAT VR ci consenta di raggiungere un nuovo pubblico e abbattere le barriere all’esercizio, aiutando più persone a iniziare il loro viaggio di fitness e raccogliere i frutti di uno stile di vita attivo. Ciò che è stato davvero interessante è stata l’accoglienza da parte della comunità di gioco: siamo stati inondati di richieste da parte di Youtuber e star di Twitch di recensire il gioco sui loro canali.” La Meta-Versione di BodyCombat è disponibile per 29.99 dollari sullo Store di OculusQuest…e da subito l’home fitness non è più lo stesso! www.oculus.com/experiences/quest/4015163475201433

Dai grandi nomi ai nuovi arrivati: c’è posto per tutti

Come sempre accade poi, oltre alle molte aziende che si riadattano alle innovazioni, ce ne sono tantissime altre che nascono ex-novo. È il caso di SUPERNATURAL www.getsupernatural.com che sicuramente è già un passo avanti rispetto ai grandi nomi del nostro settore avendo sviluppato tantissime esperienze di allenamento suddivise in 4 categorie: Box, Flow, Meditate e Recover sempre disponibili su Oculus in abbonamento a 16.90 euro al mese www.oculus.com/experiences/quest/1830168170427369/

Questa Azienda ha già vinto nel 2020 il premio della rivista TIME come Best Fitness Invention 2020 & FastCo’s Most Innovative Companies 2020. Come detto il Wellness Metaverse sta già accadendo e l’hardware di riferimento è l’Oculus Quest. Già lo scorso Ottobre, alla conferenza degli sviluppatori Facebook Connect Facebook, il CEO Mark Zuckerberg ha evidenziato gli sforzi della società per rendere il Quest una piattaforma di fitness per le applicazioni di terze parti come appunto Supernatural, Les Mills o anche FitXR che offre un esperienza immersiva di allenamento multiplayer con voice chat e molte altre altre funzioni a 9.99 € al mese. https://fitxr.com/membership

Lo ha paragonato direttamente al Peloton come dispositivo di fitness connesso e vuole che il Quest 2 sia conosciuto come più di una console di gioco “indossabile”. “Molti di voi stanno già usando Quest per stare in forma perchè vi permette di allenarvi in modi completamente nuovi”, ha detto Zuckerberg nel keynote. “È un po’ come un Peloton, ma al posto della vostra bicicletta avete solo il vostro visore e con esso potete fare qualsiasi cosa, dalle lezioni di boxe al funzionale, fino alla danza ed alla meditazione”.

L’innovazione continua e il futuro è già qui

L’azienda si sta spingendo ulteriormente avanti in questa direzione, anticipando che il prossimo anno rilascerà un “Active Pack” che permette agli utenti di personalizzare il loro visore Quest 2 per renderlo ancor più adatto all’allenamento. Il pacchetto aggiungerà impugnature ai controller e un pad facciale per evitare il problema della sudorazione!

Il nostro primo viaggio nel Metaverso del Wellness per ora finisce qui

Sono molte le informazioni da metabolizzare e le riflessioni da fare; ma è fondamentale iniziare a valutare da subito come integrarsi con questa dirompente innovazione già presente nel nostro Settore. E visto che nessuno ancora ne ha parlato… iniziamo a pensare oggi ai nostri prossimi “Meta Business Model”.

Andrea Pambianchi
Co.Proprietario dei Club Dabliu di Roma, lavora da oltre 20 anni nel Fitness & Wellness Management. Fondatore nel 2017 di Fitness Network Italia e dal 2020 Presidente di CIWAS – Confederazione Wellness.

andrea@dabliu.com

Iscriviti alla newsletter