Centro fitness o studio specializzato? - La Palestra

Scarica gratis il numero 100

Gestione

Centro fitness o studio specializzato?

Il mondo del fitness è in continua evoluzione, per chi vuole avviare una nuova attività è meglio valutare un centro polifunzionale o un centro monotematico?

La chiusura e la stasi di più di un anno e la successiva riapertura hanno mescolato le carte nel modo del fitness, creando non solo nuove opportunità imprenditoriali, ma anche un panorama in forte mutamento. La scelta di aprire un centro fitness polifunzionale o un centro monotematico è una di quelle prime scelte da affrontare, cruciali per la riuscita del progetto.

Il centro fitness polifunzionale

Di centri fitness/wellness l’Italia è letteralmente invasa, da quelli a conduzione familiare, di dimensioni più o meno grandi, alle Low Cost fino ad arrivare ai grandi centri fitness con i più elevati standard qualitativi, per coloro che richiedono un sevizio di massima qualità senza badare più di tanto ai costi.
Indipendentemente dalla categoria di appartenenza, una delle caratteristiche più visibili è la poliedricità dell’erogazione dei servizi. Troviamo solitamente una sala pesi, almeno una sala corsi per le attività di gruppo, nei centri di dimensioni più piccole, ma anche salendo di dimensioni, più sale corsi per svolgere più attività anche in contemporanea, una o più piscine, aree benessere come saune, bagni turchi, o per i massaggi, aree dedicate ai servizi di personal trainer, bar e ristorazione annessi al centro, fino a veri e propri negozi di abbigliamento sportivo e non solo. Il tutto poi coordinato da una segreteria per dare informazioni, consulenze e abbonamenti.

Lo studio specializzato

Lo studio specializzato su una o al massimo 2 attività, ha avuto un forte input sul territorio nazionale italiano con l’avvento delle aperture dei Box e precedentemente con gli studi di Personal Trainer. Non si tratta quindi una tipologia di format di palestra realmente nuova, ma il suo sviluppo può essere considerato ancora in fase embrionale, con tutti i vantaggi che ne possono conseguire. Potranno quindi nascere: centri di fitness musicale di gruppo (ad esempio Aerobica, Step, GAG,…) con la presenza di brand specializzati; studi di functional training e preparazione atletica; studi indirizzati sulle attività di tipo olistico (specializzati in Yoga e/o Pilates); studi di Indoor Cycling, Vogatori, camminata su tappeto meccanico ecc.
Lo studio può quindi essere facilmente individuato da specifici marchi del settore specifico, rendendo il centro monotematico altamente specializzato.

Il centro fitness polifunzionale: vantaggi e rischi

La scelta dell’apertura di un nuovo centro fitness polifunzionale impone all’imprenditore di valutare attentamente, all’interno del più complesso business plan, alcuni elementi dogmatici insiti nella realizzazione e gestione del centro, che qui di seguito possiamo osservare in tabella:

Sintetizzando, se da una parte possiamo offrire più attività, sia simultaneamente per via della molteplicità delle sale, sia per tipologia di corsi, potendo così andare incontro alle richieste della clientela sulla tipologia di attività, sulle formule di abbonamento, che potranno risultare molto appetibili per via del numero di attività proposte rispetto al prezzo, dall’altra parte il rischio è quello di standardizzarsi per via del mercato, offrendo oltre ad attività uguali qualitativamente a quelle dei competitor, prezzi che spesso andranno a livellarsi verso il basso, nel vano tentativo di farsi scegliere per il prezzo, creando un circolo vizioso che difficilmente sarà possibile correggere, e che potrebbe portare a cattive gestioni.

Lo studio specializzato: vantaggi e rischi

Lo studio specializzato, proponendo una o al massimo due tipologie di attività (per lo più spesso connesse), richiede come per il centro polifunzionale un business plan accurato e più aderente possibile a ciò che verrà realizzato. Qui di seguito esponiamo in tabella alcuni dei vantaggi e dei rischi da considerare per una più efficace gestione.

Il primo vantaggio, cioè la semplicità di elevare la qualità del servizio deve essere l’elemento chiave nella scelta dell’apertura e gestione nel tempo di uno studio specializzato. Indipendentemente dal tipo di servizio erogato (posturale, personal, small group ecc.) è fondamentale, per competere con i centri fitness, elevare al massimo gli standard qualitativi, soprattutto quelli percepibili dal cliente, distaccandosi in modo netto dalle grosse strutture che offrono più servizi.

E come fare questo in pratica?

Cercando, ad esempio, di avere gli istruttori più qualificati in quella specifica disciplina e associarli all’immagine della propria struttura, evitando che svolgano la stessa attività in alti centri competitor (solitamente nella medesima zona geografica). Legandosi ad un brand conosciuto, se e quando possibile, per sfruttare il traino pubblicitario del medesimo, se può risultare vantaggioso. Avere una elevata cura nei dettagli come ad esempio l’ambiente (accogliente, personalizzato, curato, pulito) dove si svolge l’attività e nei locali annessi come gli spogliatoi, oltre ad usare attrezzature non solo in ordine, ma anche belle o di ultima generazione, che anche ad impatto visivo destino nel cliente dei feedback positivi.
Altro vantaggio è quello di poter erogare la stessa attività in tutti gli orari non essendoci altre attività e questo crea una forte differenziazione rispetto alle palestre e centri fitness classici dove, avendo ad esempio 10 tipologie di attività e 2 sale corsi devono scegliere cosa mettere a quell’ora.

Infine, solitamente i costi di gestione generali possono risultare più contenuti (sempre a seconda delle attività e delle attrezzature necessarie all’attività), in considerazione della necessità di dimensioni dei locali più ridotte. Ciò, abbinato ad una gestione con un focus gestionale unico e più specifico, permette di creare un servizio più personalizzato, di essere più vicini al singolo cliente e quindi proporgli una migliore qualità in termini generali.

Purtroppo, nel caso in cui questa diversificazione, specializzazione e innovazione continua venga meno, lo studio monotematico non potrebbe competere con i centri fitness classici, per tutte le regioni sopra indicate.

Studio monotematico o centro fitness: qual è la scelta migliore?

Come sempre non c’è una risposta unica e definitiva: è sicuramente importante svolgere una ricerca di mercato prima di tutto, sulla base di una nostra idea imprenditoriale, cercando di capirne la fattività e l’efficacia. Se da una parte abbiamo ormai un format consolidato, quello cioè dei centri fitness, e testato, con al suo interno differenti filosofie di gestione (low cost, best quality, ecc.), dall’altra parte abbiamo un format molto più personalizzabile, meno studiato sul campo a livello massivo, ma che potrebbe dare ottimi risultati in un periodo come questo.

Davide Zanichelli
Dottore in Scienze Motorie, Docente NonSoloFitness, Socio Amm. della Fit Up Solution srls, Provider NASM e co-ideatore del progetto Allenati Online.
www.fit-up-solution.com

Iscriviti alla newsletter