Corpo e mente universi paralleli - La Palestra

Scarica gratis il numero 102

Fitness

Corpo e mente universi paralleli

La mente e il corpo sono come due universi paralleli due livelli perfettamente collegati in un dialogo continuo.

Qualunque cosa accade nell’universo mentale lascia una traccia nell’universo fisico e viceversa. Questo è un concetto ormai noto e accettato dalla maggior parte della comunità scientifica e della popolazione mondiale.
Pur essendo però ancora lontani dal sapere cosa fa esattamente il cervello per produrre i cambiamenti le guarigioni, o perché genera la malattia conosciamo però il sistema per raggiungere quella parte inconscia che era sempre apparsa irraggiungibile attraverso un atto di volontà e processo puramente razionale.

La parte inconscia è contattabile tramite il raggiungimento di uno stato modificato della coscienza o stato alternativo di coscienza attraverso pratiche meditative, l’ipnosi, il rilassamento profondo, l’imagery, le tecniche corporee come Bioenergetica e molte tecniche orientali come Yoga, Tai Chi, il Pranayama, la filosofia Zen ecc. Tutto questo e altro ancora ci permette di prendere contatto con la parte subconscia che se opportunamente guidata può portare modificazioni anche profonde nell’intero sistema mente corpo dell’essere umano.
Questo stato modificato di coscienza, da molte discipline, è definito trance.

Mi piace paragonare questo stato come a un cibo sano o a un bicchiere d’acqua cristallino, cioè un mezzo per convogliare all’interno del sistema Corpo Mente un simbolo che contiene in sé messaggi di trasformazione e guarigione. Questo simbolo viene convogliato attraverso uno stato mentale modificato di coscienza e gli strumenti elitari sono la visualizzazione e la respirazione.

L’importanza della visualizzazione

La visualizzazione è uno strumento di guarigione che utilizza la mente e le sue immagini, i simboli e le rappresentazioni archetipiche al fine di aiutare a risolvere o modificare una situazione di disagio o una problematica di salute. La pratica della visualizzazione a scopo terapeutico esiste da sempre. In ogni cultura del mondo e da millenni l’essere umano ha trovato nell’utilizzo della visualizzazione risorse straordinarie per la sua guarigione per il proprio benessere. Infatti tramite la visualizzazione è possibile ottenere mutamenti fisiologici. Ricordo che fisico e mentale sono due facce della stessa medaglia. Numerosi studi nel campo dell’ipnosi e della meditazione dimostrano come il corpo possa attraverso la mente modificare la propria fisiologia secondo le suggestioni che vengono indotte o da un professionista o da noi stessi quando ben addestrati. Numerose evidenze scientifiche hanno più volte dimostrato che può sparire una verruca tramite immagini mentali di espulsione o comparire una vescica in funzione di una suggestione di scottatura da sigaretta. Mentre la terapia Freudiana si diffondeva in Europa e in America, C.G.Jung con l’immaginazione attiva, R. Assagioli con la Psicosintesi e Robert Desoille con “Il sogno da svegli guidato” utilizzavano i loro metodi di visualizzazione creativa per curare turbe dell’emotività e aprivano la strada anche alla cura delle malattie organiche.

Siamo capaci di ammalarci, siamo capaci di guarirci

Questo è un assioma in cui molti ricercatori credono e che personalmente ritengo molto veritiero. Così come la nostra unità psicofisica è guidata dall’inconscio per produrre il messaggio di disagio o malattia essa può essere guidata dalla nostra mente subconscia per produrre benessere o guarigione tramite anche un atto di vera volontà. Non basta però visualizzare. Alcune volte ho incontrato persone, nei centinaia di corsi di formazione che ho tenuto, che mi hanno comunicato che la visualizzazione non funziona e che nonostante l’abbiano applicata non ha sortito alcun risultato.
A tutte queste persone è sicuramente mancato l’ingrediente base della visualizzazione. Ecco l’elemento fondamentale della visualizzazione: l’intenzione.

L’intenzione è la funzione mentale che guida la nostra attenzione e le nostre azioni. Ciò che guida l’intenzione è la volontà che può dirigere l’immaginazione in modo significativo verso il raggiungimento di una meta o uno scopo determinato.

Per ottenere un cambiamento o una guarigione da un punto di visto fisico e psichico è necessario fissare concretamente l’obiettivo che si vuole perseguire.

Non è sufficiente desiderare

Se fosse così semplice non avremmo bisogno di null’altro che il nostro desiderio. Per una visualizzazione efficace bisogna quindi attivare l’intenzione.

Il fulcro del processo di cambiamento eo guarigione per mezzo della visualizzazione è il direzionamento verso un obiettivo concreto (definito chiaramente aiutandosi anche con disegni). Deve essere un obiettivo possibile (aderente a una realtà possibile) limitato nel tempo (infatti è opportuno darsi un tempo per una verifica). Altro elemento importante è: non pretendere guarigione o cambiamento radicale.

Ridurre è un ottimo risultato

Potrebbe essere che si arrivi a stare meglio e a ridurre significativamente il problema senza averlo eliminato integralmente. È possibile utilizzare la visualizzazione sia per “riparare” danni o accelerare la “riparazione”nel corpo o nelle emozioni traumatiche sia per riarmonizzare eventuali disarmonie che manifestano nel comportamento.

Per lavorare su danni fisici è necessario individuare il simbolo o la metafora che rappresenta la situazione patologica e gli opportuni cambiamenti che rappresentano la guarigione. In questo caso la meta-medicina è un ottimo strumento.

Io sono ciò che penso di essere

È una equazione da non dimenticare. Un comportamento disarmonico tende a riprodursi e quindi a confermarsi. Visualizzare come si vorrebbe essere durante lo stato modificato della trance ipnotica o della meditazione significa rompere il circolo vizioso di quel comportamento e darsi la possibilità di modificarlo.

Per allenarsi a visualizzare vi propongo il seguente esercizio.

Ad occhi chiusi in stato di rilassamento immaginate con la maggior chiarezza possibile le seguenti situazioni. Quanto più vi immedesimate tanto prima apprenderete a visualizzare senza sforzo.

Immagini uditive:

  • Il suono di una campana
  • Una voce che chiama il tuo nome
  • Una musica che ti piace

Immagini gustative:

  • Succo di limone sulla lingua
  • Il gusto del cibo preferito
  • Una bevanda calda che ti piace

Immagini olfattive:

  • Il profumo del pane appena sfornato
  • L’odore del legno
  • Il profumo che più ti piace.

Immagini tattili:

  • Mettere le mani fredde nell’acqua tiepida
  • Stringere una mano
  • Toccare un oggetto che ti piace

Immagini visive:

  • Un quadrato colorato su fondo nero
  • Il tuo nome e data di nascita scritto su di una lavagna
  • Il paesaggio che più ti piace

Immagini cinestetiche:

  • Dondolarsi su di una altalena
  • Scendere i gradini di una scala
  • Passeggiare nel luogo che più ti piace

Per ottenere dei cambiamenti significativi bisogna divenire consapevoli che corpo e mente devono raggiungere uno stato alternativo di coscienza tale da consentire alle suggestioni di influenzare il subconscio che a sua volta produrrà la guarigione o il cambiamento.

Possibili esercizi di rilassamento

Fate dei respiri profondi (respirare profondamente e svuotare completamente sentendo il corpo che via via diviene sempre più pesante ad ogni espirazione). Passare al rilassamento frazionato, portate l’attenzione e rilassate: i piedi, le gambe, il bacino, la schiena, il torace, le spalle, il collo, le mascelle, gli occhi, la fronte. Ascolta le zone del corpo ancora tese e immaginare di inviare là il tuo respiro che come un soffio di energia e luce scioglie e decontrae.

Concludo ricordando che per ottenere risultati eccellenti è consigliabile eseguire gli esercizi di visualizzazione due volte al giorno con costanza e continuità fino a cambiamento o guarigione avvenuta.

David Cardano
Dottore magistrale in Psicologia-Ipnotista. Master universitario in psicologia dello sport.
Dottore magistrale in Scienze motorie.
Specializzazione in marketing e posturologia. Esperto in tecniche corporee
Direttore scientifico scuole di formazione e specializzazione: MENTAL TRAINER
ACADEMY e HYPNO ACADEMY

www.mentaltraineracademy.com

davidcardano@gmail.com

Lascia un commento e partecipa alla discussione

Iscriviti alla newsletter