Calisthenics tendenza del momento e opportunità di business per le palestre - La Palestra

Scarica gratis il numero 85

Dossier

Calisthenics tendenza del momento e opportunità di business per le palestre

È la disciplina più in voga nel 2019, e rappresenta uno dei maggiori trend fitness degli ultimi anni. Basta osservare come anche quest’anno, durante la fiera RiminiWellness, sbarre e parallele erano presenti quasi ovunque.

Per chi non conoscesse ancora il Calisthenics, questo termine indica, attraverso la sua parola di origine greca, Kalos e Sthenos l’allenamento a corpo libero. Il primo termine Kalos significa bello e Sthenos forza, quindi il termine in se esprime un’attività grazie alla quale è possibile rimanere in forma e belli fisicamente e dall’altra come grazie a questa disciplina sia possibile migliorare anche gli aspetti funzionali del corpo quali la forza.

Il Calisthenics trova nel passato le sue origini e la sua diffusione. Da sempre l’uomo ha cercato di migliorare la propria forma fisica grazie all’utilizzo del proprio corpo come attrezzo ginnico. Dagli antichi greci a oggi, l’allenamento a corpo libero è sempre stato alla base dei programmi d’allenamento di militari, combattenti, acrobati, ballerini, ginnasti, atleti e di tutti coloro che volessero migliorarsi fisicamente. È indubbio che l’allenamento calisthenico è per certi versi simile alla ginnastica artistica, avendo in comune diversi esercizi, determinati lavori di rinforzo muscolare e l’attenzione per la prevenzione degli infortuni. Ma a oggi l’allenamento calisthenico non vuole essere una copia della ginnastica artistica e si differenzia sotto molti aspetti nella sua messa in pratica.

Calisthenics tra fitness e sport

In questi anni sempre più il Calisthenics è entrato nelle palestre grazie anche alla spettacolarità di chi lo pratica a livello agonistico. Molti avranno visto in tv le acrobazie del Team Burningate a Italia’s Got Talent o altri video in cui questi atleti svolgevano esercizi a dir poco impossibili sfidando la forza di gravità. Guardando questi video quello che appare subito è la fisicità di questi ragazzi e ragazze dai fisici scolpiti e muscolosi. Parte da questi esempi la voglia di intraprendere questa disciplina per riuscire a migliorarsi fisicamente.

Gli allenamenti di chi pratica Calisthenics

sono molto dispendiosi da un punto di vista energetico e permettono di donare al corpo un fisico armonico e naturale. Questo penso sia il grande segreto della diffusione capillare di questa attività.

E in questi anni abbiamo proprio visto una differenziazione di chi si avvicina al Calisthenics in funzione degli obiettivi prefissati. Potremo suddividere queste categorie in:

– Calisthenics Skills Freestyle:

è la forma più spettacolare e ambita da raggiungere. Gli atleti che praticano questa forma di Calisthenics sono a tutti gli effetti considerati super-atleti grazie alle loro performance.

– Calisthenics Endurance & Strength:

in cui gli atleti lavorano principalmente su esercitazioni classiche del corpo libero, cercando di migliorare le doti della resistenza e della forza grazie all’utilizzo di circuiti molto impegnativi e all’uso di zavorre per appesantire questi esercizi. I livelli atletici raggiungi anche in queste discipline sono altissimi e anche in questo caso l’allenamento è molto dispendioso da un punto di vista calorico.

– Calisthenics Fitness:

il più diffuso e praticato. L’obiettivo primario è migliorare la composizione corporea del proprio corpo grazie ad allenamenti mirati senza sottovalutare la mobilità e la flessibilità muscolare. In questa categoria rientrano tutto quelle persone che vogliono allenarsi con esercizi a corpo libero per migliorare le qualità più richieste da chi frequenta le palestre, ossia l’aumento della massa muscolare e il dimagrimento.

l Calisthenics è una disciplina fantastica, però necessità di grande attenzione nella messa in pratica dei suoi esercizi per non incorrere in infortuni. Non è importante quanto si fa ma come lo si fa.
Nel Calisthenics tutto è focalizzato nel mettere in pratica con la miglior tecnica possibile gli esercizi proposti.
Solo chi cura nei minimi dettagli la tecnica riuscirà a progredire senza infortuni.

Il Calisthenics per tutti

Nel Calisthenics possiamo ritrovare le basi di tutto l’allenamento. Permette di migliorare le capacità condizionali (forza, resistenza, velocità), quelle coordinative e quelle ibride (come la mobilità e la flessibilità). Grazie a questo è possibile modulare l’allenamento indirizzandolo verso qualsiasi target di popolazione:

  • uomini e donne: è un’attività usata da uomini e donne indistintamente per migliorare il proprio fisico atleticamente e in composizione corpore
  • dai più giovani ai soggetti più adulti: grazie alla modulazione degli esercizi è possibile calibrare l’intensità adattandolo ad ogni tipologie di allievo
  • sportivi e non sportivi: si presta molto bene al condizionamento fisico di atleti di qualsiasi disciplina sportiva come al ricondizionamento di persone deallenate.

Ovviamente per riuscire a far questo occorre che il Coach sia altamente formato per riuscire a padroneggiare ogni situazione.

Nel Calisthenics tutto ruota intorno alle leve. Uno stesso esercizio può essere più o meno intenso in funzione della propedeutica che verrà utilizzata. Infatti, si potrà rendere un esercizio più semplice o più difficile semplicemente variando l’angolazione del busto, posizionando le mani più in alto o più in basso, più avanti o più indietro, e così via. Archimede diceva: “Datemi un punto d’appoggio e vi solleverò il mondo”. Con il Calisthenics funziona proprio così: “Dateci un punto di appoggio e noi solleveremo il nostro corpo”.

Il Calisthenics come opportunità di business

Cavalcando l’onda della diffusione di questa disciplina, sempre più sono le palestre che stanno adibendo spazi per la pratica di questa attività. I vantaggi sono enormi, in virtù anche del fatto che basta una spesa minima per riuscire ad avere un’ottima rendita. Sbarre e parallele costano relativamente poco se paragonate ad altre attrezzature fitness. Basti pensare che se un Tapis Roulant moderno con tv può arrivare a costare 10mila euro, con tale cifra è possibile allestire una sala di 150 mq per allenare anche 20-30 allievi ogni ora. La gestione della classe di calisthenics può essere organizzata in vari modi e integrarsi alle attività extra proposte dal centro fitness.

Molti sono anche gli imprenditori che decidono di avviare centri monotematici dedicati esclusivamente alla pratica del Calisthenics.

Anche in questo caso il vantaggio è sicuramente l’avvio dell’attività con un investimento modesto ma che può offrire un’altissima resa.

Se uniamo questi vantaggi, ai vantaggi stessi dell’attività che si propone a un target variegato ci accorgiamo che il Calisthenics può essere in questo momento un’ottima opportunità di business. Stessa cosa per i trainer che si stanno specializzando in questa disciplina. Infatti, sempre più sono gli utenti alla ricerca di trainer specializzati in grado di allenarli e accompagnarli nel loro percorso di miglioramento. Questo è il momento giusto per inserire il Calisthenics nella propria attività, per offrire ai propri clienti una disciplina che sicuramente potrà aiutarli a migliorare fisicamente.

Umberto Miletto
Laureato in Scienze Motorie.
Fitness YouTuber ed esperto di allenamento.
Cofondatore di burningate.com e titolare di ironlink.eu specializzata nella produzione di attrezzature per il Calisthenics.

Iscriviti alla newsletter