Scarica gratuitamente il numero 84

Scarica la rivista
Gestione

Tipi da palestra

Impariamo a riconoscere le diverse tipologie di clienti per offrire servizi personalizzati

Un buon gestore di palestra deve sapersi trasformare, all’occorrenza, in un sociologo scrupoloso. Se spera che la sua attività cresca e si rafforzi nel tempo deve imparare a guardarsi intorno, a esaminare la vita del suo centro, a osservare le persone che giorno dopo giorno varcano la soglia della reception. Un fitness center, in fin dei conti, assomiglia a una microsocietà dove si incontrano (e scontrano) personaggi di ogni sorta, ognuno coi suoi obiettivi, desideri e umori. Saperli interpretare e, ancora meglio, prevedere, aiuta a centrare in pieno le esigenze specifiche della clientela.

Tipi da palestra

I tipi da palestra sono tanti e hanno caratteristiche diverse. L’elenco che segue ne descrive solo alcuni, ma rappresenta un valido strumento per cominciare ad orientarsi.

1° tipo: il narciso

Segni particolari: ama contemplarsi, scoprirsi gli addominali davanti allo specchio, mostrare al mondo intero la sua prestanza e preparazione atletica. Quando si allena si impegna al massimo e non si concede distrazioni: chi merita più attenzione di lui?

Come accontentarlo: il narciso è molto sensibile ai complimenti. Per ottenere il suo interesse è necessario compiacerlo, esaltarne la forma, blandirlo. Più si sentirà apprezzato e ammirato, più avrà voglia di frequentare il circolo sportivo.

2° tipo: il salutista

Segni particolari: è fermamente convinto che l’esercizio fisico, svolto con regolarità e metodo, migliori la qualità della vita. Svolge l’allenamento con serietà, non salta mai una sessione e vanta sempre una cera perfetta.

Come accontentarlo: il salutista ama gli ambienti puliti e curati dal punto di vista igienico. Non è disposto a tollerare trascuratezza o disordine ed esige che i servizi offerti dal suo centro fitness siano ineccepibili.

3° tipo: lo stressato

Segni particolari: va in palestra per sfogarsi e scaricarsi dallo stress accumulato nel corso della giornata. Ama scambiare qualche chiacchiera col vicino di tapis roulant e predilige un allenamento costante ma non troppo impegnativo.

Come accontentarlo: il centro sportivo ideale dello stressato è quello che offre molti confort e aree relax. Dalla sauna, al centro estetico, dalla piscina all’aperto d’estate, ai macchinari più all’avanguardia nel mercato. Per conquistarlo bisogna viziarlo.

4° tipo: il sociale

Segni particolari: ha poca voglia di allenarsi e molta di attaccare bottone. Sceglie di andare in palestra per creare nuovi contatti, incontrare gli amici, passare del tempo in allegria. Manubri e bilancieri rappresentano per lui soltanto un dettaglio.

Come accontentarlo: il sociale deve essere coinvolto il più possibile nella vita dentro e fuori la palestra. Deve essere invitato alle feste, agli eventi dedicati ai soci, alle serate ad hoc. L’ideale sarebbe interpellarlo nell’organizzazione, chiedergli consigli e usarlo come PR.

5° tipo: il pentito

Segni particolari: lo sport è per lui sacrificio e fatica, non certo un piacere. Va in palestra solo perché abitudini troppo sedentarie hanno lasciato pesanti conseguenze sul suo fisico ed è costretto a correre ai ripari. La sua sessione di allenamento standard è breve e sofferta.

Come accontentarlo: solo risultati positivi ed evidenti possono indurre il pentito a rinnovare l’abbonamento. Il principale compito del gestore è quello di affiancargli un istruttore capace e preparato, che lo segua da vicino e lo convinca a intraprendere uno stile di vita più sano ed equilibrato.

6° tipo: il saltuario

Segni particolari: cerca (e trova) spesso scuse per non andare in palestra. Lo sport non si trova in cima alle sue priorità e durante l’allenamento appare scostante, svogliato, demotivato. Si ritrova il più delle volte a sfogliare una rivista o a guardare la TV seduto sulla cyclette.

Come accontentarlo: durante le sue rare sedute in palestra, il saltuario vuole sentirsi a suo agio, in un ambiente confortevole e stimolante. Guai a non fargli trovare il suo giornale preferito o a lasciarlo da solo in sala pesi. Potrebbe cogliere al volo l’occasione per scomparire…

7° tipo: il conquistatore

Segni particolari: considera la palestra un fantastico luogo di “rimorchio”, dove è facile “cuccare” e conoscere gente interessante. Quando si allena cerca di far colpo sulle prede più appetibili. Ama la musica ad alto volume e il via vai di persone.

Come accontentarlo: il conquistatore è attratto dai posti trendy, ultrafrequentati e dallo stile vivace. La struttura a lui congeniale ha un design moderno, strumentazioni all’avanguardia, bar e negozi di abbigliamento all’interno.

La classificazione finisce qui, ma solo per motivi di spazio. Ci sarebbero anche gli insicuri, i fissati, i culturisti… Basta tenere occhi ed orecchie aperte per scovare, ogni giorno, tipi differenti e applicare le strategie più opportune.

Iscriviti alla newsletter