Vuoi una palestra a risparmio energetico? - La Palestra

Scarica gratis il numero 85

Gestione

Vuoi una palestra a risparmio energetico?

La sigla ESCO significa Energy Service Companies, e identifica le aziende che offrono servizi integrati per ottenere il massimo dell’efficienza energetica, senza gravare sui costi dell’utente finale, anzi…

Spesso molte opportunità di risparmio energetico non sono considerate perché troppo onerose da finanziare, oppure perché valutate come non essenziali.

Abbiamo sentito Federesco, l’associazione che raggruppa le aziende che operano in questo settore e ci siamo fatti spiegare come intervengono e quali sono i vantaggi per il nostro settore. Ecco che cosa ci hanno detto. 

Gli interventi di efficienza energetica rappresentano un’opportunità di riduzione dei costi operativi e contemporaneo miglioramento delle condizioni ambientali di una palestra. Mantenere ambienti salubri e con idonee condizioni climatiche determina un incremento del benessere dei clienti, con conseguente riduzione delle lamentele.

Come si interviene?

I possibili interventi riguardano la sostituzione e il miglioramento degli impianti tecnologici (riscaldamento, condizionamento, acqua calda sanitaria), la razionalizzazione degli usi finali e l’impiego di fonti rinnovabili.

Generalmente, il gestore della palestra rinvia gli interventi sugli impianti il più a lungo possibile, fino a quando non diventano inevitabili, spesso a causa di guasti o rotture.

Il motivo di tali rinvii è in genere da individuare nella difficoltà di destinare risorse economiche a una voce di costo marginale rispetto alle principali voci del bilancio economico di una palestra. Gli impianti, infatti, sebbene possano generare perdite economiche considerevoli in caso di rottura o non funzionamento, sono sempre relegati ad un ruolo marginale nella discussione del budget annuale da parte del management.

Ma come finanziare l’intervento ?

Come può un manager del fitness, alle prese con infiniti costi, investire in impianti più efficienti senza indebitarsi ulteriormente o intaccare il denaro accantonato faticosamente negli anni di attività?

La soluzione sono le Energy Service Company (Esco)

società che possono realizzare interventi di efficienza e risparmio energetico a costo zero per la palestra. Ma come si ripaga la ESCo? La ESCo è ripagata dal cliente tramite il risparmio economico generato dal risparmio energetico dell’intervento.

Dopo l’intervento di efficienza energetica, la bolletta energetica si abbassa

la differenza con la bolletta precedente rappresenta il risparmio economico conseguito dal cliente. Questo risparmio economico viene suddiviso, in base a percentuali accordate in fase di contratto, tra la palestra e la ESCo. In questo modo, la ESCo fa il suo business, rientrando negli anni dell’investimento, mentre la palestra risparmia fin da subito sui costi energetici, ha impianti nuovi e più efficienti, e libera risorse economiche grazie al risparmio economico annuo.

L’intervento può essere finanziato dalla ESCo stessa

oppure tramite Terzi (banche, istituti finanziari, di leasing, etc), che erogano un finanziamento alla palestra grazie al risparmio energetico garantito dalla ESCo stessa. Lo schema è analogo a ciò che accade per gli immobili, dove la banca concede il mutuo perché ha come garanzia il valore dell’immobile stabilito dalla perizia di un esperto. Nel caso di questo bene, l’immobile è l’intervento di efficienza e risparmio energetico, il valore dell’immobile è il valore del risparmio economico, e l’esperto è la ESCo.

E gli incentivi?

Gli interventi di efficienza energetica hanno accesso a vari tipi di incentivi. Le Esco sono specializzate nel richiedere l’accesso a tutti gli incentivi pubblici sull’efficienza energetica. In genere, per una palestra gli incentivi più interessanti ed adeguati sono il Conto Termico e le detrazioni fiscali. Il Conto Termico è un contributo a fondo perduto alle spese sostenute che viene erogato in rate annuali per una durata variabile (fra 2 e 5 anni) in funzione degli interventi realizzati. Le detrazioni fiscali consistono nella detrazione dalle tasse di una percentuale, variabile in base all’intervento, del 50% o del 65% della spesa sostenuta.

Il vantaggio del Conto Termico

è che è un incentivo erogato direttamente sul conto del richiedente nel giro di breve tempo dalla richiesta di incentivo. In genere, però, ha un importo inferiore al 50% del costo dell’intervento. Le detrazioni fiscali comportano un risparmio maggiore, ma sono vincolate al bilancio annuo della palestra, e quindi non convengono se la palestra ha bilanci in pari o solo leggermente in positivo.

Duccio Tempesti

Energy Efficiency Specialist presso Esco certificata UNI CEI 11352 associata a Federesco – Associazione Nazionale delle Esco.

______________________________________________________________

Informazione pubblicitaria

Federesco Federazione Nazionale delle Esco

Federesco è un’associazione, fondata nel 2006, senza fini di lucro che persegue lo scopo di promuovere fra gli operatori pubblici, privati e la cittadinanza, la cultura dell’efficienza energetica e del risparmio energetico. La profonda conoscenza del settore energetico, il possesso di competenze multidisciplinari hanno permesso di sviluppare un sistema integrato e flessibile su tutto il territorio nazionale in grado di poter affrontare tutte le fasi inerenti la concreta ottimizzazione della gestione dell’energia.

www.federesco.org

esco@federesco.org

Iscriviti alla newsletter