Come affrontare lo stato attuale di ansia e stress - La Palestra

Scarica gratis il numero 93

Gestione

Come affrontare lo stato attuale di ansia e stress

Le cause dello stress per l’imprenditore del fitness, 3 punti chiave su cui lavorare.

Ho conosciuto e incontrato centinaia di persone nel mio lavoro e ad oggi come dottore magistrale in Psicologia, Mental trainer, Counselor e dottore magistrale in Scienze motorie esperto in psicologia dello sport seguo molti clienti che soffrono di Ansia, Stress Depressione, Comportamenti alimentari errati e che sono “vittime” di numerose nevrosi.
Soprattutto in questo momento storico gli albi degli psicologi lanciano un allarme sulla crescita esponenziale di queste tematiche che si riflettono in ogni area e settore della vita: relazioni, lavoro, studio, sport, imprese, aziende ecc. È molto importante fare presente che non sono problematiche causate direttamente dalla situazione attuale. Le persone afflitte da queste problematiche è utile che sappiano che tutto era già presente, semplicemente si sono manifestate amplificandosi sino ad arrivare alla loro massima disfunzionalità odierna. L’attuale situazione stressogena ha fatto esondare il tutto, mente prima, in una situazione di minore stress, erano sedate.

Quale è la causa?

La causa principale di tutto ciò è l’utilizzo inefficace della mente. La maggior parte dei clienti che sto seguendo in ambito di relazione di aiuto e tecniche corporee hanno tutti la stessa problematica.
La loro mente si perde tra rimpianti, ricordi, paure, rabbia, sensi di colpa, vergogna, anticipazioni negative, desideri e aspettative disfunzionali. La mente tende a rimuginare in modalità “ipertrofica”.
Tende a valutare, criticare continuamente qualsiasi cosa, noi stessi, gli altri, il mondo, il passato, il presente e il futuro.
Questa è una attività incessante che fa vivere più di giudizi che della realtà. Molte persone si “perdono” su pensieri del passato e del futuro, rimuginano sugli avvenimenti di ieri, sui ricordi passati anche di molti anni fa, rivivono esperienze dolorose o immaginano scenari futuri catastrofici. Se invece è il presente a far soffrire molte persone fanno l’errore di attuare strategie per negarlo. Credono che evitando le emozioni e situazioni che causano dolore che non si riesce o non si vuole accettare, il tutto si risolva.
La maggior parte dei problemi nasce nel momento in cui si smette di vivere il presente perchè rimpiangiamo il passato o perchè siamo eccessivamente proiettati nel futuro.

https://owheel.net/

I tre elementi su cui “lavorare” per eliminare stress e ansia e vivere
il tempo presente

Ci sono principalmente tre elementi che ostacolano il qui ed ora.

  1. L’iper connessione
  2. Ritmi di vita sempre più frenetici
  3. Multitasking

L’iper connessione e i ritmi di vita frenetici di oggi ci impediscono di staccare realmente la spina e di vivere il tempo presente. Avere sempre con noi cellulare o computer anche in vacanza fa in modo che ovunque siamo è come se non ci fossimo. Inoltre in questo momento ascoltare continuamente notiziari, telegiornali, interviste, consultare internet per venire a conoscenza delle novità e per avere dati aggiornati sui problemi di salute nel mondo sono fonte di grande stress e ansia. La tecnologia moderna può farci perdere il contatto con la realtà, con ciò che sta accadendo in quel preciso istante, con il luogo e la situazione in cui ci troviamo. È noto che le nuove tecnologie sviluppano dipendenza con conseguenze fisiche e mentali. Molti sottovalutano e addirittura alcuni non ne sono consapevoli o ridicolizzano perché pensano che l’iper connessione sia ormai un fenomeno estremamente diffuso e normale.
Invece i ritmi di vita sempre più frenetici e la doccia continua di informazioni (molte volte fallaci) ci portano ad avere giornate così piene che si trasformano in una somma di cose, fatte o da fare, generatrici di ansia e stress.
Molte persone e molti imprenditori si sottopongono a una mole infinita di obiettivi con l’unico risultato talvolta di crollare in un Burn Out. Cercano di guadagnare denaro con ritmi serrati per poi molte volte dover spendere buona parte di quel denaro guadagnato in visite specialistiche e medicine. Alcune ricerche sociologiche e psicologiche hanno evidenziato che le persone di oggi sono più infelici rispetto a 50 anni fa. Secondo l’OMS entro il 2030 la depressione potrebbe essere la malattia più diffusa superando patologie come le cardiopatie, i tumori, e il diabete. Anche se più ricchi a livello economico il ritmo di vita e il numero delle cose da fare sono la principale causa di stress, infelicità e malattia e oggi dobbiamo confrontarci anche con una situazione pandemica.

Come si fa quindi a vivere nel miglior modo possibile l’attimo presente?

Prestando attenzione a vivere consapevolmente il tempo presente prendendo coscienza di dove è la nostra attenzione, di distoglierla dal futuro o dal passato portandola nel qui ed ora assaporando veramente il momento.

Consiglio: ogni tanto smettete di fare qualunque cosa e concentratevi su quanto sta accadendo. Disinnescate quello che io definisco il pilota automatico e portate la mente al preciso istante che state vivendo.

Chiedetevi:

  • cosa udite?
  • quali odori\profumi state sentendo?
  • cosa vedete\osservate?
  • come state respirando?
  • cosa state provando\percependo?

Fate tutto questo però senza analizzare e senza giudicare. Prendete semplicemente nota. Il momento presente non deve piacervi o meno, semplicemente diventatene consapevoli osservandolo.
Non sono capacità da acquisire perché sono già vostre. Infatti nel momento stesso che vi rendete conto di non essere presenti lo siete appena diventati. Al massimo sono capacità da potenziare. Fate diventare tutto ciò uno stile di vita da praticare nella quotidianità. Esso sarà in grado di restituirvi benessere.

Nel prossimo articolo vi parlerò dei numerosi problemi causati dal Multitasking e di come esso sia in grado di generare ansia e stress.

David Cardano
Dottore magistrale in Psicologia-Ipnotista. Master universitario in psicologia dello sport. Dottore magistrale in Scienze motorie. Specializzazione in marketing e posturologia. Esperto in tecniche corporee. Direttore scientifico scuole di formazione e specializzazione: MENTAL TRAINER
ACADEMY e HYPNO ACADEMY

www.mentaltraineracademy.com

davidcardano@gmail.com

Iscriviti alla newsletter