Componenti modulari si cambia secondo le esigenze - La Palestra

Scarica gratis il numero 88

Gestione

Componenti modulari si cambia secondo le esigenze

Lo spazio è sempre tiranno e il desiderio di tutti è quello di attrezzare al meglio il proprio centro, specialmente se parliamo dello spogliatoio. Ecco alcune idee.

Quando ci si accinge a completare un progetto per la realizzazione di una palestra con gli arredi e i complementi a essa necessari, i committenti stessi dovrebbero porre particolare attenzione ad alcuni aspetti di rilievo. Approcciare in modo strategico la progettazione degli ambienti sportivi, con una visione del presente pragmatica e concreta, ma con lo sguardo sempre lanciato alle possibili evoluzioni future, consentirà al titolare di una palestra di perseguire e raggiungere importanti obiettivi in termini di performance tecniche ed estetiche, economicità, sicurezza e manutenzione.

Soluzioni modulari di oggi per il domani

Poniamo quale obiettivo del titolare dell’impianto sportivo un costante e graduale incremento del numero di iscritti e prendiamo come esempio l’ambiente spogliatoio delle palestre. Se da un lato, tale aumento corrisponderà a un maggiore flusso di cassa, dall’altro potrà rivelarsi fonte di diversi costi supplementari: spazi da riprogettare, più ambienti da pulire e manutenere, arredi da sostituire, smaltire e riacquistare. Quindi molti sprechi: di tempo, di denaro e di risorse. In funzione di un più intenso afflusso di utenti si renderà necessario, infatti, aumentare il numero di armadietti, panche, lavabi, appendiabiti, cubicles per wc e doccia. L’approccio strategico di cui sopra dovrebbe condurre il moderno titolare di una palestra a optare per arredi di tipo modulare e soluzioni tecnologicamente avanzate sin dall’inizio della sua attività imprenditoriale, poiché questa è la strada ottimale per affrontare al meglio le sfide future.

Molteplici usi

Gli spogliatoi delle palestre devono accogliere un’utenza variegata, di ogni genere ed età. Sono ambienti in cui le persone entrano e si aspettano di trovare una serie di caratteristiche ben precise: funzionalità, sicurezza, comodità, benessere, igiene, pulizia, piacevolezza estetica. I moderni sistemi di arredo modulare per spogliatoi consentono di mantenere inalterati gli standard di queste peculiarità, indipendentemente dalle trasformazioni nel tempo che la struttura sportiva potrebbe dover subire. All’aumentare del flusso di utenti della palestra, lo spazio degli spogliatoi dovrà pertanto garantire le medesime condizioni di comfort e attenzione alle esigenze della clientela: gli arredi modulari si adattano ai cambiamenti della palestra di oggi e di domani, permettendo ai titolari degli impianti di evolvere in modo performante, secondo una logica manageriale all’insegna dell’economicità, che nulla toglie alla qualità e all’efficienza, della durata nel tempo che non scende a compromessi con la gradevolezza estetica, e infine della lotta agli sprechi sia in termini di tempo sia di denaro.

Sistemi d’arredo ad alta tecnologia

L’attuale mercato delle industrie produttrici di sistemi d’arredo per palestre e impianti sportivi offre alla committenza soluzioni all’avanguardia in grado di rispondere sia ad esigenze di tipo funzionale sia a richieste di resa estetica dell’ambientazione. Vi sono, per esempio, armadietti, panche, lavabi e cubicles dal design accattivante, personalizzabile e iper-innovativo che adottano tecnologie smart, super funzionali e molto economiche (es. Threespine® by Välinge).

Se sono economiche, allora potremmo pensare che sono poco sicure o che dureranno poco nel tempo? Assolutamente no, perché il concetto di “economicità” deriva dalla logica “meno è meglio”, che nell’ambito della produzione di arredi per lo sport è possibile ricavare dalle seguenti peculiarità tecniche:

  • totale assenza di minuteria metallica e viteria;
  • riduzione dei tempi di assemblaggio;
  • riduzione dei tempi e dei costi di montaggio;
  • ridotti i tempi e i costi di consegna;
  • ridotti i costi di manutenzione.

Il titolare di una palestra che accolga sin dall’inizio l’idea di installare soluzioni d’arredo modulari con tecnologie smart, potrà beneficiare di molteplici vantaggi durante la propria attività: ridurrà i costi di manutenzione, perché non ci sono viti e componenti da cambiare; abbatterà i costi di igienizzazione, perché i materiali moderni sono facili da pulire e trattati con finiture antibatteriche; limiterà i costi di riparazione, perché sono tecnologie semplici, dal rapido smontaggio e dal semplice riassemblaggio senza ausilio di attrezzature particolari. Potrà, inoltre, adattare gli ambienti della palestra agli sviluppi dell’attività nel tempo, senza dover chiudere la struttura durante i lavori o senza arrecare disagi alla clientela, entrambi fattori di primaria importanza per una realtà imprenditoriale che vive dell’afflusso degli utenti; ma, soprattutto potrà evolvere, crescere e migliorare senza rinunciare a comfort, sicurezza, design, funzionalità e, naturalmente, guadagni.

Arredi intelligenti

Ottimizzare gli spazi disponibili con soluzioni modulari di armadietti, panche e lavabi consentirà di realizzare ambienti flessibili e versatili a seconda delle esigenze evolutive che la palestra avrà nel corso della sua attività.

Una tecnologia di apertura e chiusura porte che riduce gli ingombri dal 36 al 66 percento rispetto allo spazio disponibile (Alaglide®), per esempio, aiuta il progettista di una palestra a ricavare spazi per spogliatoi e cabine supplementari senza alcuna opera edile aggiuntiva, bensì con una semplice sostituzione delle classiche porte a battente. I classici spogliatoi italiani, infatti, utilizzano ancora i tipici battenti esterni (interni all’estero): entrambi occupano molto spazio, presentano elevati rischi di urti accidentali e sono di impedimento nei casi di emergenza e soccorso. Per rispondere in modo concreto a tutte queste problematiche, il titolare di una palestra dovrebbe semplicemente scegliere porte all’avanguardia basate su sistemi rototraslanti e di scorrimento.

La palestra di oggi deve guardare al futuro applicando un approccio manageriale la cui applicazione ha inizio già nella fase progettuale mediante la scelta di sistemi di arredo modulari, tecnologie di assemblaggio innovative, soluzioni all’avanguardia che consentano di ottimizzare gli spazi.

Giorgia Donini
Responsabile Marketing GES Group S.r.l.

www.gesgroup.it

Iscriviti alla newsletter