Pole Dance, fitness e palestre: una passione inarrestabile - La Palestra

Scarica gratis il numero 101

Informazione pubblicitaria

Pole Dance, fitness e palestre: una passione inarrestabile

Da quando li abbiamo scoperti, in Italia gli sport aerei hanno avuto un boom senza precedenti. E il trend non vuole proprio fermarsi.

Quando si parla di Pole Dance come reagisce l’opinione pubblica? Cosa ne pensa la gente? Ma soprattutto, quanti sono gli appassionati della fitness art per eccellenza?
Prima di scattare un’istantanea al mondo della Pole Dance attuale, può essere utile ripercorrerne le tappe e ricostruire la storia recente di questa disciplina, per comprendere meglio quello che può essere definito un settore articolato, affascinante e ricco di sfaccettature.

Quando il Fitness scoprì la Pole Dance

La pole dance nacque come disciplina legata al mondo dei night club, del divertimento e del proibito. Una pratica riservata a chi, più per necessità che per passione, doveva trasformare il proprio corpo in opera d’arte. Di questo passato, celebrato magistralmente in film come Striptease, per fortuna rimane ben poco, se non la bellezza e il fascino delle prime “figure” in cui si cimentavano le performer.
Un fascino, quello del corpo che si solleva a danzare sfidando la gravità nelle sue figure armoniose, che dopo gli anni ‘90 ha disintegrato qualunque pregiudizio. Perché è proprio in quegli anni, tra la fine del millennio e i primi anni zero, che il mondo del fitness inizia ad interessarsi alla pole dance, assecondando le richieste dei propri tesserati.

“Un fascino, quello del corpo che si solleva a danzare sfidando la gravità nelle sue figure armoniose, che dopo gli anni ‘90 ha disintegrato qualunque pregiudizio”

Così, sospinto dalla voglia di combattere i tabù e da un gusto estetico rinnovato, il mondo del fitness scoprì il fenomeno Pole Dance. E, prontamente, se ne innamorò.
Nel giro di qualche anno infatti nacque il primo palo da Pole Dance domestico, per chi voleva esercitarsi a casa, e i corsi aumentarono e si diversificarono, così come le palestre che investirono nella disciplina e nell’attrezzatura.
Sparirono i tacchi a spillo, la popolarità crebbe, e la voglia di Pole Dance con essa. Era come se gli amanti del fitness non avessero mai chiesto altro. Per intenderci, nel 2010 in Italia fu organizzato il primo campionato nazionale di Pole Dance, a cui presero parte 10 atlete, esclusivamente donne. Solo 5 anni dopo gli agonisti iscritti alla competizione divennero più di 100, suddivisi in uomini e donne di diverse fasce d’età.

La Pole Dance al giorno d’oggi: tanto interesse e opportunità di business

Com’è il mondo della Pole Dance al giorno d’oggi? Calamita per milioni di appassionati in tutto il globo, questa disciplina ha trovato una rappresentanza ufficiale nell’“International Pole Sport Federation” e, nel 2017, è stata riconosciuta definitivamente dalla “World Association of International Sports”.
Per quanto riguarda gli appassionati, i praticanti e tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questo sport, le occasioni per dare un’occhiata più approfondita al fenomeno Pole Dance non mancano.
È recente infatti, e sempre più diffuso, l’interesse che la Pole Dance genera nei media e nel mondo dell’intrattenimento: manifestazioni, eventi, poli fieristici, trasmissioni tv e giornali hanno dedicato ampio spazio a raccontare l’amore delle persone per questa disciplina.
Alcuni esempi? Rimini Wellness 2022, la fiera del fitness per eccellenza, che conta 10 padiglioni espositivi e migliaia di ospiti, ha dedicato ampio spazio alla Pole Dance nel proprio video ufficiale. I Talent show la celebrano, e reti nazionali del calibro di ITALIA 1 e Rai 1 hanno realizzato servizi di approfondimento e informazione sulla disciplina.
Del resto, i dati e le analisi di mercato confermano l’ottimo fiuto di chi lavora nell’entertainment: la Pole Dance appassiona di anno in anno un pubblico sempre più vasto, e nell’era post-covid si è rivelata l’attività più redditizia del settore fitness.

“I dati e le analisi di mercato del resto confermano l’ottimo fiuto di chi lavora nell’entertainment: la Pole Dance appassiona di anno in anno un pubblico sempre più vasto, e nell’era post-covid si è rivelata l’attività più redditizia del settore fitness.

Investire nella pole dance Made in Italy, l’esempio di thepole

A fronte di un exploit così significativo e di numeri in costante crescita, come ha reagito il mercato del fitness italiano? La Pole Dance infatti, chiaro ormai a tutti che si parli di una disciplina atletica che potenzia resistenza, cardio e flessibilità, per essere praticata in sicurezza richiede attrezzatura professionale, di alta qualità. E strumenti dal design strettamente innovativo, per rispondere con prontezza ad un settore in continua evoluzione.
Per inquadrare la risposta del mercato italiano a questa richiesta si può citare il caso di AGM THEPOLE. L’azienda, che ha sede nell’industrialissima bergamasca, è l’unico marchio in tutta Europa che produce direttamente i sistemi di installazione più innovativi, per permettere anche a chi non dispone di un’area dedicata di accedere a questa straordinaria opportunità di business.
Presente al Rimini Wellness 2022 con un allestimento interattivo ricco di novità, AGM THEPOLE si è affermata nel panorama nazionale e internazionale grazie ad un team capace di progettare attrezzatura innovativa. L’intuizione dei designer AGM è stata quella di sviluppare sistemi performanti e professionali, ma comodi da installare. Per realizzare un’area dedicata alla Pole Dance infatti palestre o privati spesso devono ricorrere a interventi di muratura onerosi e complessi.
I sistemi AGM invece possono essere installati facilmente anche dove non si dispone di un’area dedicata alla Pole Dance.
Un’offerta ricca e diversificata, con sistemi top gamma progettati per palestre e soluzioni più semplici, pensate per chi vuole cimentarsi negli sport aerei a casa propria, in totale autonomia.
E un servizio assolutamente al passo con i tempi, all’avanguardia. Al punto che i clienti che contattano AGM, oltre a ricevere un preventivo personalizzato e calibrato sulle proprie necessità, vengono invitati a testare in prima persona i prodotti per sport aerei nella futuristica Test-Zone aziendale. E a scoprire il bello della Pole Dance. Perché quando si tratta di sport, in fondo in fondo ciò che conta è divertirsi.

CONTATTI:

email – info@agmdesign.it

https://www.thepole.it/

telefono – 035905116

Iscriviti alla newsletter