Cosa è l'Alzheimer - La Palestra

Scarica gratis il numero 110

Fitness

Cosa è l’Alzheimer

L’Alzheimer è una malattia degenerativa del cervello che colpisce la memoria, il pensiero, la lingua e il comportamento. È la principale causa di demenza tra gli anziani. La malattia è progressiva, iniziando con lievi disturbi della memoria che diventano più gravi e influenzano la capacità delle persone di svolgere le loro attività quotidiane.

L’Alzheimer è una malattia degenerativa del cervello

I fattori di rischio

I fattori di rischio principali per sviluppare l’Alzheimer sono l’età, la genetica, i disturbi vascolari, i livelli di colesterolo, l’obesità e altri fattori ambientali o di stile di vita. L’età è il principale fattore di rischio, poiché l’incidenza della malattia aumenta con l’avanzare dell’età. Anche la genetica gioca un ruolo importante nello sviluppo dell’Alzheimer, in particolare se entrambi i genitori sono affetti dalla malattia.

I benefici di uno stile di vita sano per prevenire l’Alzheimer

Uno stile di vita sano può contribuire a ridurre il rischio di svilupparlo. Mantenere un peso sano, fare attività fisica regolare e seguire una dieta sana sono elementi importanti per mantenere una buona salute cerebrale. Inoltre, mantenere una buona salute mentale è fondamentale per prevenirlo. Adottare misure preventive come la riduzione delle preoccupazioni, la pratica di tecniche di rilassamento e partecipare ai programmi di prevenzione della malattia può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare l’Alzheimer.

Esercizio fisico e attività mentali come prevenzione

L’esercizio fisico è importante per mantenere una buona salute del cervello, poiché può aiutare a ridurre i livelli di stress e a migliorare la funzione cognitiva. Può anche aiutare a prevenirlo, poiché può promuovere la neurogenesi, cioè la creazione di nuove cellule cerebrali. L’esercizio fisico può anche contribuire a ridurre il rischio di sviluppare altri fattori di rischio per l’Alzheimer, come l’obesità e i disturbi vascolari.

Le attività mentali come i giochi di memoria e di logica, l’apprendimento di una nuova lingua o di uno strumento musicale, possono anche contribuire a prevenire la malattia di Alzheimer. Queste attività possono aiutare a mantenere la funzione cognitiva e la memoria a lungo termine.

Come prevenire l'Alzheimer

Alimentazione sana ed integratori per prevenire l’Alzheimer

Mantenere una dieta sana può aiutare a prevenire l’Alzheimer, poiché può fornire nutrienti essenziali necessari per la salute del cervello. Alcuni cibi che possono contribuire a ridurre il rischio di sviluppare l’Alzheimer includono pesce, frutta, verdura, noci, semi e cereali integrali.

Gli integratori possono anche contribuire a prevenirlo. Alcuni integratori, come l’acido folico, le vitamine B, la vitamina E, l’acido alfa-lipoico e l’acido docosaesaenoico, possono essere utili per ridurre il rischio di sviluppare l’Alzheimer. Tuttavia, è importante parlare con il medico prima di assumere qualsiasi integratore.

Quali sono le 4 A della demenza di Alzheimer?

Le 4 A della demenza di Alzheimer sono:

  • Allarme: i sintomi iniziali sono spesso molto lievi e possono essere facilmente trascurati o confusi con altri disturbi.
  • Assistenza: è importante cercare l’aiuto del medico per diagnosticare precocemente l’Alzheimer.
  • Assistenza: è importante fornire supporto e assistenza ai pazienti affetti da Alzheimer, così come ai loro familiari, per gestire al meglio la malattia.
  • Adozione di uno stile di vita sano: è importante adottare misure preventive come una dieta sana, esercizio fisico regolare e attività mentali.

Chi è più soggetto?

L’Alzheimer è più comune negli anziani, ma può colpire anche le persone di età inferiore. I fattori di rischio comprendono l’età, la genetica, i disturbi vascolari, i livelli di colesterolo, l’obesità e altri fattori ambientali o di stile di vita. Le persone con una famiglia storica di Alzheimer sono più a rischio di sviluppare la malattia. Inoltre, le persone con disturbi cronici come l’ipertensione, il diabete, l’obesità, il fumo e l’abuso di alcol possono anche avere un maggiore rischio di sviluppare l’Alzheimer.

Iscriviti alla newsletter