Il Voice Marketing al servizio delle palestre - La Palestra

Scarica gratis il numero 112

Marketing

Il Voice Marketing al servizio delle palestre

Il Voice Marketing uno strumento così naturale e così potente e ora digitale .

Ogni titolare di un centro fitness è sempre concentrato sul monitoraggio dei dati del suo centro e fondamentalmente sui tour e sugli appuntamenti fissati dal suo reparto vendite. Questo approccio dura da diversi anni, se non decenni ma oggi la tecnologia ci può aiutare a migliorare e ad avere un approccio omnichannel migliorando l’esperienza dell’utente.

Voice Technology per un centro fitness

Fino a dieci anni fa, infatti, per chiedere informazioni su corsi e abbonamenti, si doveva andare direttamente in palestra, a volte su appuntamento, e parlare con un consulente alla vendita più o meno preparato a quel ruolo: cioè fornire informazioni precise ai clienti che cercavano una palestra adeguata alle loro esigenze con l’obiettivo di vendere l’abbonamento. Poi è arrivato il web, con le sue interfacce e i social network con i loro contenuti sempre più orientati a dare on line queste informazioni.

Omnichannel: la gestione integrata dei vari punti di contatto e il cliente per ottimizzare la sua esperienza con Il Voice Marketing

Dal tour fisico si è passati al tour digitale.
Oggi le personas, ovvero i target di marketing in riferimento ai clienti, devono essere intercettati tramite diversi canali all’interno di una strategia di marketing omnichannel, che possa raggiungere varie tipologie di utenti in base ad età, stili di comportamento e interessi, ma soprattutto utilizzo di canali digitali consultabili dai vari device. I canali possono essere diversi, dal sito, alla pagina social, alla newsletter a whatsapp. I device sono gli smartphone, i tablet, i pc ma anche i totem, gli ologrammi o le piattaforme di chat.

Oggi quindi le abitudini dei consumatori sono cambiate, il multitasking ha assunto un ruolo fondamentale nella vita di tutti noi e questo è fortemente incentivato dalle nuove tecnologie, sempre più improntate all’interconnettività: auto, domotica ormai con il nostro smartphone o con gli assistenti virtuali è possibile comunicare con una molteplicità di dispositivi. Questa possibilità implica la necessità che gli utenti possano dare input ai propri dispositivi nelle maniere più confortevoli possibili: cosa c’è di più naturale della semplice voce?

La ricerca delle informazioni con il voice marketing

Oggi chiedere informazioni può essere fatto anche attraverso i nostri device. I consumatori che godono della voice technology sono in forte aumento e per questo il Capgemini Transformation Institute ha condotto uno studio per comprendere quali sono le motivazioni che spingono i consumatori a preferire device con voice assistants integrati.

I risultati hanno dimostrato che il 52% dei consumatori scelgono gli assistenti vocali perché “più comodi”. Altri vantaggi dell’assistente vocale, secondo la percezione degli utenti, sono i seguenti:

  • per il 48%, permette il multitasking perché non richiede l’uso delle mani;
  • per il 41%, l’assistente vocale aiuta ad automatizzare le attività di acquisto di routine e risponde maggiormente ai bisogni personali di ciascuno;
  • per il 38%, l’assistente vocale è in grado di offrire migliori offerte e ritiene che i propri dati siano più sicuri;
  • il 37% apprezza la voice technology perché appare come una modalità diÊinterazione più naturale;
  • il 35% perché ritiene che dia la sensazione diÊparlare con una persona vera.

Dal lato business quali possono essere i vantaggi

Ad esempio integrare la voice technology alla propria app oppure creare una skill apposita per l’integrazione con i principali assistenti virtuali dona alla palestra un nuovo livello di comunicazione con i propri utenti, che si rifletterà anche sul sentiment di questi ultimi nei confronti del brand.
Cosa c’è di più naturale del chiedere informazioni tramite la voce, a un’altra persona? Cosa c’è di più scontato dell’entrare in un centro fitness ed essere supportati da qualcuno a cui poter spiegare, a voce, le nostre esigenze e che, sempre a voce, ci risponderà con le soluzioni che meglio si adattano a noi?

La voice technology, nell’ambito del marketing, offre l’opportunità di fornire a tutti i clienti “qualcuno cui chiedere, informazioni e supporto” e che possa disporre al contempo di tutte le risposte corrette e personalizzate per ogni singolo cliente (in base ai dati di cui potrà disporre).

La voice technology utilizzata dal punto di vista del marketing e della comunicazione dei brand, modifica le “regole del gioco” fino a cambiare il modo stesso di concepire il prodotto/servizo fitness.

L’integrazione del proprio business con assistenti vocali può rivelarsi proficua per tutte le fasi del funnel (ciò che spinge il contatto a decidere di acquistare). La proattività di un Assistente Virtuale sta nella capacità di dare suggerimenti e indicazioni agli utenti in base alle conversazioni sostenute, creando così un’esperienza che va oltre la semplice risposta a delle richieste.

Palestra gestione

Proattività ed empatia digitale grazie al voice marketing

Per garantire ciò, ad esempio, ci si avvale di tecnologie come il Conversational Form, che con compilazione automatica tramite richiesta vocale dell’utente, inoltre, permette agli Assistenti Virtuali di essere proattivi dando forma a una conversazione empatica e unica, con la semplice richiesta delle informazioni in linguaggio naturale e l’inserimento automatico per conto del cliente.

Siamo di fronte a un cambiamento importante, perché gli utenti compiono azioni attraverso nuove modalità e acquistano e utilizzano nuovi dispositivi dotati di assistenti vocali che si fondono con la routine quotidiana. Si potrà contare su nuovi touch point per comunicare con i clienti, ottenendo delle relazioni più naturali e significative facendo crescere il loro business. Contemporaneamente, possono integrare nuovi mezzi per rafforzare il processo di digital transformation.

Marco Magnani
Laurea in Marketing, da 30 anni consulente gestionale nel settore del Fitness, autore di Bewellness Blog, si occupa di innovazione digitale e intelligenza artificiale applicata alle PMI.

https://ilblogdimarcomagnani.blogspot.com/

m.magnani@bewellness.net

Iscriviti alla newsletter