Liquirizia le sue proprietà - La Palestra

Scarica gratis il numero 110

Alimentazione

Liquirizia le sue proprietà

La liquirizia è una pianta dalle molteplici proprietà benefiche per l’organismo. Tra le sue proprietà troviamo la capacità di alleviare la tosse, di favorire la digestione e di migliorare la circolazione sanguigna. In questo articolo ci concentreremo sull’effetto della liquirizia sulla pressione arteriosa, esplorando quanto ci mette a influire sulla pressione e quanta quantità è necessaria per ottenere un beneficio per la pressione bassa. Inoltre, risponderemo alla domanda se chi soffre di pressione alta può mangiarla.

liquirizia proprietà

Introduzione alla liquirizia e alle sue proprietà

Scientificamente chiamata Glycyrrhiza glabra, è una pianta perenne originaria dell’Asia, che da secoli viene utilizzata in medicina tradizionale per le sue proprietà benefiche. Questa pianta ha un sapore dolce, caratteristico e persistente, dovuto alla presenza di un composto chimico chiamato acido glicirrizinico. Tra le proprietà della liquirizia troviamo la capacità di alleviare la tosse, di contrastare l’infiammazione delle vie respiratorie e di favorire la digestione. Inoltre, è stata associata ad un miglioramento della circolazione sanguigna e ad un effetto antiossidante. La liquirizia è disponibile in diverse forme, come radice secca, estratto liquido o caramelle.

L’effetto della liquirizia sulla pressione arteriosa

L’effetto della liquirizia sulla pressione arteriosa è stato oggetto di numerosi studi scientifici. In particolare, si è scoperto che l’acido glicirrizinico presente può aumentare la ritenzione di sodio e il livello di aldosterone, un ormone che regola la pressione arteriosa. Questo meccanismo può portare ad un aumento della pressione sanguigna, soprattutto se viene assunta in grandi quantità o per periodi prolungati. Tuttavia, esistono anche alcune evidenze che suggeriscono che la liquirizia possa avere un effetto benefico sulla pressione bassa, soprattutto se assunta in dosi moderate. In ogni caso, è importante consultare il proprio medico prima di assumerla, soprattutto in presenza di patologie cardiovascolari o di terapie farmacologiche.

Quanto ci mette ad alzare la pressione

Quanto ci mette ad alzare la pressione dipende da diversi fattori, come la quantità di liquirizia assunta, la durata dell’assunzione e le caratteristiche individuali della persona. In generale, gli effetti della liquirizia sulla pressione arteriosa possono manifestarsi già dopo pochi giorni di assunzione, ma possono durare anche alcune settimane dopo la sospensione del consumo. Tuttavia, questi effetti non sono uguali per tutti e possono variare notevolmente. È importante sottolineare che l’effetto della liquirizia sulla pressione arteriosa può essere potenziato da altri fattori, come il consumo di alcol o di alcuni farmaci, per cui è fondamentale consultare il proprio medico prima di assumerla.

Quanta assumerne per la pressione bassa

Quanta assumerne per la pressione bassa dipende dalle caratteristiche individuali della persona e dalla gravità della condizione. In generale, si consiglia di assumere dosi moderate, che corrispondono a circa 5-10 grammi al giorno di radice secca o a 200-400 mg al giorno di estratto standardizzato. Tuttavia, è importante sottolineare che questi valori possono variare a seconda della gravità della pressione bassa e delle condizioni di salute della persona. Inoltre, è fondamentale consultare il proprio medico prima di assumerla, soprattutto se si soffre di patologie cardiovascolari o si assumono farmaci per la pressione arteriosa.

la liquirizia è una pianta dalle molteplici proprietà benefiche per l'organismo

Chi ha la pressione alta può mangiarla?

Chi ha la pressione alta può mangiare liquirizia solo sotto stretto controllo medico. Come abbiamo visto, l’acido glicirrizinico presente può aumentare la pressione arteriosa e aggravare la condizione di chi soffre di ipertensione. Tuttavia, alcune ricerche hanno suggerito che l’assunzione moderata potrebbe avere effetti benefici sulla salute cardiovascolare, come la riduzione dei livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue. In ogni caso, è fondamentale consultare il proprio medico prima di assumere liquirizia, soprattutto se si soffre di ipertensione o si assumono farmaci per la pressione arteriosa. Inoltre, è importante tenere sotto controllo la quantità di liquirizia assunta e limitarne il consumo.

In conclusione, la liquirizia è una pianta dalle molteplici proprietà benefiche per l’organismo, ma il suo effetto sulla pressione arteriosa può variare a seconda delle caratteristiche individuali della persona. È importante consultare il proprio medico prima di assumerla e limitarne il consumo, soprattutto in presenza di patologie cardiovascolari o di terapie farmacologiche.

Iscriviti alla newsletter