Una ripresa per le palestre che può fare la differenza - La Palestra

Scarica gratis il numero 98

Gestione

Una ripresa per le palestre che può fare la differenza

I Club Fitness in questo importante periodo, stanno vivendo una vera e propria “rinascita” con anche i singoli frequentatori che vogliono sentirsi parte del centro.

Questa importante “cura di sé”, desiderio di migliorare il proprio benessere e bellessere, è un importante aspetto su cui il management del Fitness Club deve riporre le opportune attenzioni, al fine di migliorare i propri servizi e innalzare la fidelizzazione della clientela. La chiave di volta per saper meglio coniugare gli interessi e le aspettative dei frequentatori, e i servizi proposti dal Club Fitness, è la motivazione che sprona ogni soggetto e ogni organizzazione, verso una direzione di cambiamento.

La motivazione per l’uomo, dalla definizione all’applicazione in palestra

Quando parliamo di soddisfazione dei propri bisogni dobbiamo enunciare lo studioso e psicologo Abraham Maslow, che elaborò il concetto di gerarchia dei bisogni, classificandoli in cinque livelli, dai più elementari ai più complessi, evidenziando che l’individuo si realizza passando dal soddisfacimento di quelli alla base sino a quelli di vertice.

I livelli classificati nella scala conosciuta come “piramide di Maslow” sono i seguenti:

  1. Bisogni fisiologici;
  2. Bisogni di sicurezza;
  3. Bisogni di appartenenza;
  4. Bisogni di stima;
  5. Bisogni di realizzazione di sé.

Quando parliamo di bisogni fisiologici, ovverosia di riposo, una corretta idratazione ed una opportuna alimentazione, possiamo suggerire che i Club Fitness possono dare un grande contributo ai propri frequentatori, in termini di educazione al fitness.

Dalla teoria alla pratica, cosa può fare il gestore dell’impianto sportivo?

Organizzare degli eventi informativi e divulgativi su queste importanti e fondamentali tematiche nei Club Fitness, può essere il terreno appropriato per istillare una nuova cultura del benessere.
La risposta a questi interessanti ed innovativi eventi è sempre straordinaria in termini di soddisfazione del cliente e di risultati per il management del Club Fitness, perché sono una nuova occasione per avvicinare ed iscrivere ulteriori potenziali clienti desiderosi di conoscere questo aspetto innovativo.

Una particolare cura ed attenzione, deve essere riposta per quanto riguarda il bisogno di sicurezza.
Ogni individuo necessita di sentirsi sicuro di sé, di avere quella certezza di saper e di voler fare azioni quotidiane, con la massima tranquillità e serenità.

Il Club Fitness attraverso le proposte di allenamenti nelle aree isotoniche, mediante i corsi di gruppo live ed on demand, nelle small group e negli allenamenti con i personal trainer, supportano i propri clienti, nel far riconoscere e scoprire meglio il proprio corpo e nel consolidare elementi chiave che possano soddisfare il bisogno di sicurezza.

Il bisogno di sentirsi accolti passa anche dalla palestra e dai suoi operatori

Gli operatori del fitness dal personal trainer alla la receptionist, sono il “motore” di supporto nel far sentire il cliente a proprio agio, anche solo attraverso una comunicazione appropriata: “tranquillo Sandro, continua così, ciò che ti risulta difficile fare oggi, lo farai meglio domani”.

Gli operatori del fitness addestrati e formati in questa sfera umanistica, motivazionale e di consapevolezza delle proprie soft skill, offrono un notevole contributo ai frequentatori, come rinforzo della propria sicurezza ed accettazione di sé. Elementi chiave per vivere al meglio la propria area personale sino alla sfera e riuscendo a superando l’area di confort.

Ciascun cliente, entrando nel suo Club Fitness, ha l’immenso desiderio di sentirsi appartenente ai singoli gruppi e nelle attività, ludiche e motorie, che vengono proposte e svolte nel centro.

Questi elementi si riconoscono nel bisogno di appartenenza proprio perché questo è il motivo che lega ogni singolo individuo, nel desiderare, e di conseguenza, soddisfare il bisogno di sentirsi parte della squadra, di condividere con i propri simili (frequentatori) ogni manifestazione di interesse.

Far sentire unico ogni utente è la chiave per la sua fidelizzazione

Immaginiamo il valore e lo strabiliante riscontro che si ottiene attraverso delle interviste individuali, effettuate ad un “cliente storico” appartenente al nostro Club Fitness: un contributo che fa la differenza per chi riceve questa bella opportunità e per chi l’ha messa in atto, in termini di divulgazione dei contenuti e di notorietà.

Abbiamo una chiara evidenza di quanto importante sia nella società moderna poter avere in primis del tempo libero e potersi dedicare al proprio benessere frequentando un Club Fitness, valorizzando il valore tempo, e quanto sia peculiare desiderare con chi condividerlo per soddisfare i propri bisogni e rinforzare gradualmente la propria stima.

I Club Fitness, attraverso le proprie organizzazioni e mediante l’offerta di servizi sempre ulteriormente orientati alla cura della persona, come area spa, centro massaggi, area dedicate per le attività olistiche, contribuiscono a rinforzare e valorizzare un importante aspetto ovvero il bellessere, che letteralmente vuol dire: “cura di sé per sentirsi in armonia con il proprio corpo”.

Sapere valorizzare la stima di sé, è un sottile equilibrio tra il bisogno dell’essere umano di volerlo soddisfare, ed allo stesso tempo comprendere, alimentare e mantenere.

La motivazione dell’utente è molto di più che parte del lavoro dei professionisti

Il management del Club Fitness ha il dovere, perfino morale oltre che etico e professionale, di conoscere i processi e studiare le appropriate strategie, i servizi e percorsi più opportuni e consoni per far sentire il singolo frequentatore “guidato” in una nuova linea di servizi che mirano a consolidare ogni singolo bisogno.

Auspicabile ed importante è saper tracciare per il cliente una linea del tempo, che descriva qual è il migliore percorso nel suo Club Fitness, al fine di renderlo maggiormente consapevole che i bisogni sono un aspetto determinante per conoscere e comprendere le proprie fonti della motivazione.
Ricordando sempre che, già l’etimologia della parola “motivazione”, ne racchiude il senso: dare un motivo all’azione.

Il management di un Club Fitness deve sapere studiare delle opportune e lungimiranti strategie ed organizzare le proprie squadre di lavoro, indirizzandole affinché i motivi professionali siano collegati alle azioni lavorative, evitando azioni mal connesse che porterebbero ad una risposta poco positiva sia per il Club Fitness che per il singolo frequentatore col rischio che entrambi abbiano difficoltà nel raggiungere i loro obiettivi, i loro bisogni ed i propri desideri.

Sandro Castellana
Club Manager – Club Hi Fit Genova, Life & Sport Mental Coach Professionista e Formatore per Issa Europe per le materie sulla comunicazione, motivazione e comportamento.

info@sandrocastellana.it

Iscriviti alla newsletter